Google Analytics

Google Analytics wordpress guida al traffico web

Monitoriamo il traffico web grazie a Google Analytics WordPress

Una volta che abbiamo il nostro sito web funzionante e popolato di pagine ed articoli dobbiamo attirare i nostri visitatori e coinvolgerli nella discussione in modo da creare interesse e passaparola tra le persone, se per caso hai dei dubbi su come fare puoi consultare la mia guida su come ottenere i primi visitatori per il tuo sito.

Ok, abbiamo sito,pagine,articoli ed adesso come facciamo a sapere se qualcuno viene a visitarci? Un’ottima domanda! Beh di modi per verificare il traffico web su un sito c’è ne sono un’infinità e sono tutti molto validi. Io personalmente sono un appassionato di Big G(Google) e mi sono sempre affidato ai suoi servizi quando potevo, oltre che per essere spesso e volentieri gratuiti, anche per l’affidabilità e la semplicità di integrazione con i vari siti, che siano scritti in codice o creati tramite CMS come con wordpress. Quindi vi spiegherò come installare il tracciamento di Google Analytics wordpress sul vostro sito e come vedere se qualcuno poi viene a visitarci.

Come iniziare

Essendo un servizio di Google la prima cosa da fare è quella di creare un bellissimo account di Google(nel caso abbiate già un account Gmail potete saltare questo passaggio), che vi darà accesso a tantissimi altri servizi(Mail, cloud, mappe, social, ecc…), ma la cosa più importante è che ci permetterà di accedere ad Analytics ed ai servizi Adwords ed Adsense che vedremo più avanti.

1. Creazione account google

Schermata google

Schermata google

Andiamo su www.google.com e andiamo nell’icona in alto a destra dove troviamo la scritta “Accedi”, clicchiamo e verremo rimandati su una nuova pagina che ci chiede di fare il log in, ovviamente se non avete ancora un account Google non potrete accedere, quindi andiamo sotto al modulo di accesso e clicchiamo su “Crea un account” ed inseriamo tutte le informazioni che ci vengono richieste.

Registrazione account

Registrazione account

Bene adesso avete creato il vostro account Google e avrete a disposizione tantissimi servizi tutti da scoprire, quando avrete finito il vostro tour tra tutte le funzioni del nuovo account procediamo con il passo successivo.

2. Google Analytics

Ora che abbiamo tutto pronto andiamo sul sito di Google Analytics e ci troveremo in una pagina di benvenuto, sempre in alto a destra troveremo due tasti: “Accedi” e “Crea account”, noi andiamo ovviamente su “Accedi”, vi verrà chiesto di effettuare il log in come prima e voi questa volta inserirete la vostra password e la nuova mail Google.

Google Analytics wordpress

Google Analytics wordpress

La pagina successiva vi chiederà di registrarvi a Google Analytics, non spaventatevi è solo la prima volta che entrate ed è una configurazione guidata, clicchiamo su “Registrati” e ci troveremo un modulo dove andremo ad inserire il nome del nostro sito, il link alla pagina principale e il fuso orario del nostro paese.

Google Analytics wordpress nuovo account

Google Analytics wordpress nuovo account

Una volta fatto tutto andiamo avanti, accettatate le condizioni contrattuali di Google e verrete rimandati su di un altra pagina. Finalmente avrete il vostro ID di monitoraggio, ma se non lo mettiamo sul sito non serve a nulla quindi procediamo con il punto 3.

Google analytics WordPress codice di monitoraggio

Google analytics WordPress codice di monitoraggio

3. Inserimento ID di monitoraggio

Qui la guida si divide in due parti, per chi ha seguito wordpress e non ha nessuna dimestichezza con la programmazione web esistono alcuni plug in che facilitano la vita in maniera incredibile, mentre per chi sa come si fa a scrivere in html si può fare direttamente da wordpress oppure se avete un altra piattaforma od addirittura il sito non usa CMS si inserirà il codice tramite FTP, ma vediamo come fare nel dettaglio

-Partiamo da WordPress

Allora prima di tutto entriamo sul nostra area di lavoro di WordPress, andiamo sul nostro sito e logghiamoci nella pagina www.miosito.it/wp-admin, una volta entrati fiondiamoci nella sezione plug in, aggiungi nuovo plug in,ed andiamo a cercare Google Analytics by Yoast.

Google analytics by yoast

Google analytics by yoast

Se vuoi scoprire quali sono gli altri plug in essenziali per il tuo sito WordPress controlla su questo articolo.

C’è ne saranno diversi di plug in, io mi sono sempre trovato benissimo con i prodotti di Yoast e mi sento di consigliarvelo vivamente ma se volete vedere anche gli altri plug in ne troverete di altrettanto validi. Andiamo sul plug in facciamo “Installa”, aspettiamo che il processo si completi e clicchiamo su “Attiva plug in”, ora in alto a sinistra(nella barra nera sotto a “Bacheca”) troveremo la voce “Analytics”, clicchiamo ed andiamo su impostazioni e partiamo a configurare il nostro account. Ci troveremo davanti ad una schermata la cui prima voce sarà “Profilo Analytics”, clicchiamo su “Autenticati con il tuo account Google”, si aprirà una nuova finestra dove il plug in ci chiede le autorizzazioni per poter accedere al nostro account di Google, confermiamo e copiamo il codice che ci appare nella pagina di WordPress dove c’è scritto “Incolla qui il codice fornito da Google”, una volta fatto potremo scegliere il nostro profilo di Analytics. Mi raccomando, nel caso abbiate più di un sito, di non sbagliare il codice di tracciamento, una volta fatto sarete ultra operativi per monitorare il vostro sito con Google Analytics WordPress.

Aggiunta account analytics

Aggiunta account analytics

-Inserimento tramite ftp

Per chi ha un po’ più di esperienza sarà comunque una cavolata,ma vi dico già che se avete creato un sito senza richiamare un unico “head” da un file a parte dovrete inserire in ogni pagina il codice di Google, se volete qualche dritta vi consiglio di dare un occhiata a questo post di Html.it. Apriamo prima di tutto il nostro gestore FTP e colleghiamoci con il nostro sito. Una volta fatto andiamo a cercare il nostro file head o partiamo da index.html ed iniziamo ad incollare il codice nella sezione head, vi consiglio di metterlo alla fine in modo da tenere tutto ordinato, sotto gli altri script del vostro sito. Un altra opzione per velocizzare un po’ il caricamento potrebbe essere quella di metterlo nel footer del sito, anche qui se avete un unico footer sarà cosa di un paio di minuti, altrimenti dovrete inserirlo in ogni pagina del sito.

Piccolo consiglio, se avete scritto voi il codice ricordatevi di seguire delle linee guida ben precise. Spesso e volentieri chi insegna a creare layout per il web non spiega le nozioni fondamentali per la seo e spesso e volentieri il vostro codice sarà troppo bello per essere funzionale, un bel codice permette un lavoro più facile ma è molto lento nel venir caricato quindi rischiate una penalizzazione da parte di Google a causa della velocità del vostro sito. Il mio consiglio? Andate a cercare un template ottimizzato per la seo, il costo è abbordabilissimo e di sicuro avrete meno pensieri nel seguire le dritte seo ed avrete una spinta in più nel raggiungere le prime posizioni del motore di ricerca.

Bene ora abbiamo collegato il codice di tracciamento al nostro sito siamo a posto? No, manca ancora un passo per completare il tutto, abbiamo bisogno di collegare Google Analytics wordpress alla nostra console sviluppatori per ottenere ancora più informazioni dal nostro sito, come i risultati di ricerca organica e impostare la zona di destinazione del sito web. Andiamo su Google Analytics e spostiamoci sulla tab “Amministrazione”, troveremo tre sezioni: “Account”, “Proprietà” e “Vista”; Noi andiamo su “Proprietà” e scegliamo impostazioni proprietà.

Google Analytics amministrazione

Google Analytics amministrazione

Scendiamo in fondo alla pagina e troveremo la dicitura “Modifica search console”, nella prossima pagina ci informerà sui vantaggi di verificare la proprietà con “Search console” e noi andiamo alla fine delle informazioni dove appare “Modifica” in blu. Una volta cliccato verremo rimandati in una pagina nuova dove Google ci chiede di fare il log in, accontentiamolo e ci troveremo in “Search console”, andiamo su “aggiungi un sito a search console”, nella pagina successiva ci chiederà l’indirizzo URL del nostro sito, inseriamolo e ci verrà chiesto di confermare la proprietà del nostro sito web.

Google search console

Google search console

Ci sono diversi modi per confermare la proprietà, sono tutti indicati nelle varie sezioni, dato che il nostro sito ha già un codice di tracciamento noi ci facciamo pigri, andiamo nella sezione “Metodi alternativi” e facciamo “Verifica tramite Google Analytics”, clicchiamo su verifica ora e ci siamo.

Google search console verifica

Google search console verifica

Dopo pochi minuti vi arriverà una mail con la conferma di verifica della proprietà di Search console, grazie alla quale potremo avere tantissime informazioni in più sulle Query di ricerca utilizzate da chi arriva nel nostro sito in modo da scoprire e lavorare in maniera mirata sulle parole chiave che in nostri clienti usano per mettersi in contatto con noi.

Spero di essere stato abbastanza dettagliato nella guida, se comunque doveste incontrare difficoltà vi prego di scrivermi e spiegarmi cosa non va, cercherò di aiutarvi a risolvere il problema. Se siete riusciti a fare tutto invece immagino vi sia stata d’aiuto questa piccola guida, come avete visto non è nulla di impossibile, anche se vi assicuro che c’è gente che vi chiede dei soldi per fare queste cavolate. L’unica cosa che vi chiedo io è quella di utilizzare i pulsanti qui sotto per condividere con i vostri amici, che magari hanno bisogno di una mano, questa guida per inserire Google Analytics wordpress sul loro sito e magari risparmiare anche a voi noiose ore di supporto.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *