Web Push Notifications

Cosa Sono le Web Push Notifications e Come Usarle

Web Push Notifications – L’Importanza Di Raggiungere Sempre Gli Utenti

La ricerca dello strumento perfetto per raggiungere costantemente i clienti e gli utenti sta diventando una sfida per tutti coloro che hanno un sito web e che guadagnano grazie ad esso. Con l’avvento degli smartphones e delle relative apps tantissimi portali web hanno perso una parte della loro utenza a causa della facilità di utilizzo e della diffusione delle app, ma anche a causa di uno strumento incredibile come le push notifications, che permettono ai proprietari delle applicazioni di raggiungere gli utenti con una notifica sul telefono che li invita ad entrare nell’app per effettuare qualche tipo di attività. Sicuramente le avrete viste se avete usato qualche gioco sullo smartphone o sul tablet, ma il vero potenziale di queste semplici notifiche è che permette di mantenere in stretto contatto gli utenti con l’azienda – quando l’azienda decide di promuovere un prodotto od un servizio può decidere di promuoverlo tramite i canali di marketing comuni (email, ads, social media, ecc) oppure può semplicemente notificarlo agli utilizzatori tramite le applicazioni installate sui vari dispositivi portatili, semplificando la vita agli utenti che potranno acquistare con un solo tocco dello schermo.

Wordpress Push Notification

WordPress Push Notification

Bello no? Ovviamente non sto cercando di spingervi verso la realizzazione di app, ma volevo solo farvi capire la potenza di questo incredibile strumento.

La vera notizia bomba è che queste notifiche web possono essere integrate anche sui vostri siti senza troppi sforzi, permettendovi di mantenere alto il numero di utenti attivi giornalieri, raggiungerli sempre sui loro dispositivi (sia Desktop che mobili) e fidelizzarli sempre di più verso il vostro brand.

Vi starete chiedendo, ma perchè devo mandare ai miei utenti delle web push notifications? Perchè è importante per la crescita del vostro business che le persone siano sempre attive sul vostro sito, lo visitino con regolarità e che siano spinte a completare quelle azioni importanti per noi e che chiamiamo conversioni – Le conversioni non sono necessariamente acquisti, ma possono essere registrazioni e contatti acquisiti- e le notifiche push possono essere una freccia in più al nostro arco per completare questi obbiettivi.

Non hai un sito web per la tua attività? Allora scopri come crearlo subito e senza fatica.

Attirare Visitatori Con Le Website Push Notifications E Con Le Email

Non dimentichiamoci che le notifiche che andremo ad inviare ai nostri utenti non andranno a sostituire gli altri canali di marketing che abbiamo già implementato sul nostro sito web, ma saranno solamente un canale che ci permetterà di andare a colpire gli utenti che saranno attivi nello stesso istante in cui andiamo ad inviare la notifica. Non ha senso quindi dare priorità solo alle notifiche e dimenticarsi delle email, che invece di scomparire dopo una manciata di secondi rimarranno nelle loro caselle di posta fino a che i nostri lettori non apriranno o cancelleranno il messaggio.

Web Push Notifications

Web Push Notifications

Ricordate che le mail che mandate hanno un forte impatto, e rimangono sempre e comunque uno degli strumenti con il più alto numero di conversioni a nostra disposizione!

Se vuoi scoprire come creare delle liste email efficaci dai un occhiata qui.

Anche se scompaiono dopo poco, le website push notifications permettono di andare a colpire i nostri utenti segmentandoli per il tipo di dispositivo che utilizzano, quindi dovrete fare molta attenzione ai messaggi che mandate e dovrete cercare di sperimentare quali sono i dispositivi che garantiscono un miglior rendimento in fatto di apertura del link o di completamento dell’acquisto suggerito. Ad esempio tramite l’implementazione sul sito di SeOverkill, ho notato che quelle che rendono un maggior numero di visite e di percentuali di apertura del link sono le notifiche da dispositivi mobili e da Google Chrome (essendo gli unici che garantiscono una durata delle web push notifications superiore ai 20 secondi, come accade con altri browser).

Wordpress Push Notification

WordPress Push Notification

Sfruttate I Test A/B Con Le Web Push Notifications

Ovviamente starà a voi capire come usare questo nuovo canale e trovare il segmento più redditizio a seconda dei vostri scopi, potrete testarne l’efficacia anche attraverso dei test a/b, per chi è già nel settore dell’email marketing il concetto è lo stesso. Per chi invece è estraneo a questa nuova cosa vi basterà fare qualche ricerca su Google, ma potrete trovare una risorsa davvero molto valida sul sito di Giovanni Cappellotto, dove spiega in maniera molto approfondita lo split test.

Come Usare Le Website Push Notifications

Bene prima di vedere come implementarle sul vostro sito vi darò qualche dritta che potrebbe esservi utile per utilizzare questo nuovo strumento nel vostro business. Le web push notifications saranno la vostra nuova arma per attirare gli utenti sul vostri portale, e questo lo abbiamo capito, ma perchè una persona dovrebbe accettare di ricevere le vostre notifiche, o decidere di seguirla una volta comparsa sul suo dispositivo? Qui arriva il bello ed il difficile di questa tecnica, dovrete essere bravi e convincenti ad attirare le persone verso una determinata pagina del vostro sito cercando di dare alle persone qualcosa che faccia loro comodo o che sia in qualche modo utile.

Non so se avete già notato le notifiche desktop di Facebook, ma questo è un piccolo esempio di quanto sia utile questo strumento; Infatti Facebook, non appena vi arriva una notifica od un messaggio, vi manda subito una web push notifications con il contenuto della notifica e vi invita ad entrare sul sito. Pensate a quanto possa essere utile per il vostro business notificare agli utenti uno sconto promozionale oppure la nuova disponibilità di un prodotto, magari potreste invitarli a leggere un nuovo post o cercare di attirarli verso le vostre pagine nel più diversi modi che vi vengano in mente. E se non riuscite a raggiungerli in questo modo ci sono sempre le mail.

Un altro modo utile per attirare i vostri clienti ad effettuare una conversione, nel caso abbiate un e-commerce, potrebbe essere quella di inviare prima a tutta la vostra mail list un messaggio in cui spiegate cosa sono le website push notifications e per i vostri utenti più fedeli che decidono di seguirvi anche in questo tipo di canale, utilizzare le notifiche per mandare loro codici sconto da utilizzare sul vostro sito web. In questo modo oltre a raggiungere tutti i vostri utenti potrete spingere sempre più persone ad effettuare acquisti, mantenendo in movimento il vostro shop online anche in quelle giornate in cui le vendite rallentano.

Non sai come creare una newsletter? Scoprilo passo passo con la mia guida.

Nel caso invece abbiate creato un nuovo corso, o deciso di vendere un nuovo prodotto, e utilizziate delle landing page per attirare i vostri utenti, un ottimo modo per guidare la loro attenzione verso di essa è quello di notificarlo ai vostri utenti più fedeli in primis. Solitamente sono gli utenti più vecchi e che hanno già acquistato da voi in passato che saranno più propensi ad effettuare un nuovo acquisto, notificarglielo in anteprima potrebbe essere un buon modo per mantenere la loro fiducia e nel caso vogliate premiarli anche un piccolo sconto non guasterebbe alle vostre conversioni.

Come Integrare Le WordPress Push Notification

Per chi ha creato il sito in WordPress o in qualche altro CMS, troverete tantissimi plugin che vi permetteranno di integrare questo servizio gratuitamente e senza troppi sforzi, se invece avete optato per il caro vecchio codice html dovrete seguire le istruzioni che forniranno le piattaforme da voi scelte, purtroppo il codice da implementare cambia da piattaforma a piattaforma.

 Website Push Notifications

Website Push Notifications

In questi giorni ne ho provate alcune tra le più famose e la mia scelta è ricaduta su quella che mi garantiva il miglior servizio senza dovermi abbonare. Per testare un servizio nuovo ho ritenuto più giusto vedere prima quali erano i pro ed i contro dell’implementazione piuttosto che gettarmi sul più blasonato in rete, anche perchè, nonostante quello da me scelto sia un po’ più rognoso da inserire nel sito rimane comunque quello che garantisce il maggior numero di opzioni senza dover sborsare un centesimo.

Le WordPress push notification vi aiuteranno a raggiungere i vostri utenti in ogni dove, e tra le diverse opzioni che ho trovato in rete la mia indecisione era ricaduta su queste:

-Push Crew

L’ho vista la prima volta sul sito di SEJ (Search Engine Journal) e mi ha incuriosito subito, l’ho provata e non mi è dispiaciuta affatto. L’unica vera pecca di questa soluzione è che non funziona ancora su Safari e per avere le notifiche abilitate anche sui telefoni cellulari bisogna prima sottoscrivere il piano di abbonamento da 25 euro al mese.

-One Signal

Questa è stata la soluzione che ho scelto io, nonostante ci sia un po’ da “smanettare” per impostare tutti i campi del plugin e del servizio online; La guida che troverete sul sito vi aiuterà tantissimo ed in una mezz’oretta riuscirete ad impostare tutto senza problemi.

Perchè ho scelto One Signal? Beh inanzi tutto dopo aver finito l’impostazione sono riuscito ad implementarlo tranquillamente con tutti i browser più famosi, anche con Safari (le web push notifications sono disponibili dalla versione 7) mentre con altri servizi non era ancora possibile ed in oltre cosa davvero importante, e fondamentale a mio avviso, le notifiche possono essere attivate anche su dispositivi mobili. Ho fatto il test e per ora sembrano essere attive solo su Google Chrome per mobile, ma è comunque un passo avanti e sono certo che entro poco le vedremo anche sugli altri browser mobili, mentre nel caso possediate un app (Android od Apple) potrete implementare tranquillamente questo servizio dalla Dashboard di One Signal.

A questo punto a voi la scelta, adesso che avete visto quali sono i migliori servizi per contattare i vostri clienti con le web push notifications sta a voi provare. Cercate di implementare il servizio che vi piace di più ed iniziate la vostra nuova campagna di marketing direttamente dai vostri siti web, ricordatevi che se avete bisogno per inserire nel vostro sito le push notifications web potete tranquillamente scrivermi e cercheremo insieme di risolvere ogni ostacolo che vi si presenta davanti.

2 commenti
  1. Giuseppe dice:

    Ciao, non ho ben capito come funzionano le notifiche. Partendo da Desktop per attivare le notifiche bisogna attivarle premendo l’apposito pulsante (su questo si si trova infondo a destra). Una volta quando si ricevono le notifiche? Cioè quando si ha il browser aperto o può essere anche chiuso?

    Passando al mobile. Come si attivano le notifiche? Qui non trovo il pulsante come su Desktop. E stessa domanda già fatta per il Desktop: poi per ricevere le notifiche bisogna avere il browser aperto o arrivano anche se chiuso?

    Ciao, grazie

    Rispondi
    • admin dice:

      Ciao Giuseppe,
      Da desktop: quando ti iscrivi alle notifiche devi confermare dalla pagina che ti si apre, accettando così il servizio; Ogni volta che verrà pubblicato un articolo (puoi sempre decidere se eliminare questa opzione oppure tenerla) partirà la notifica, oppure puoi mandare una notifica personalizzata dalla Dashboard del programma che utilizzi (io attualmente uso OneSignal) decidendo il testo, il link alla pagina di riferimento ed il titolo della notifica. Non so dirti se su Safari vengano visualizzate anche a browser chiuso ma, da quanto mi ricordo, Chrome dovrebbe visualizzarle solo quando è aperto.
      Da mobile: Anche qui il metodo di invio è uguale al desktop, puoi decidere se inviarle ad ogni articolo pubblicato oppure personalizzare la notifica. Purtroppo non in tutti i browser degli smartphone è stata abilitata la visualizzazione delle notifiche. L’ho testato su chrome mobile(lo imposti dalla dashboard di OneSignal attivando le API di Google Cloud Messaging) e le notifiche ti assicuro che arrivano, ma sul browser di default e su altri, tipo firefox o safari, non sono riuscito a visualizzarlo, credo sia proprio una mancanza di ottimizzazione che invece è presente sulla versione desktop.
      Sono sicuro che presto verranno implementati anche gli altri browser. Su dispositivo mobile le notifiche dovrebbero(mi pare ma non ne ho la certezza, purtroppo non ho mai fatto il test ma provvederò a farlo al più presto) arrivare anche a browser chiuso.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *